Fotovoltaico che passione

Chi installa un piccolo impianto domestico non solamente riduce le emissioni di anidride carbonica di circa 1.300 kg annui ma, con il sole che abbiamo in Italia, realizza un guadagno netto fra i 21 ed i 32mila euro. I costi totalizzano ad 1/6 rispetto al 2005, inoltre i pannelli di ultima generazione offrono un rendimento di qualità per almeno 35 anni, occupando minor spazio. Molti approfittano dei nuovi inverter integrati con accumuli, i quali permettono di conservare l’energia creata e non consumata sul momento, per poterla utilizzare ad esempio di sera. Altri invece hanno iniziato a sfruttare gli ottimizzatori, dispositivi intelligenti che aumentano la resa del 20-25%. Tanti poi stanno abbinando il fotovoltaico alle pompe di calore per produrre gratis acqua calda, riscaldamento e climatizzazione estiva. Le detrazioni fiscali al 50/65% sono ancora valide, mentre la questione dello smaltimento non sussiste, in quanto i fornitori risultano iscritti ad appositi consorzi allo scopo di offrirlo gratuitamente. Il tutto nell’ambito di un quadro legislativo ormai prossimo a sancire la fine del mercato tutelato per le bollette.

Annunci